TOP
  /  Scopri di più   /  Come COVID-19 ha plasmato il freelance per scrittori e traduttori
covid 19 wrtiers traduttori

Come COVID-19 ha plasmato il freelance per scrittori e traduttori

L'Appjobs Institute unisce i dati con l'Oxford iLabour Project: COVID-19 e scrittori e traduttori freelance

Il seguente materiale di ricerca si basa su dati provenienti da entrambi i Appjobs e l'Online Labour Index dell'Oxford Internet Institute e dell'Università di Oxford. Si tratta di un confronto tra i dati della gig economy generati da entrambe le piattaforme nel tentativo di osservare come la COVID-19 La pandemia ha influenzato la domanda di lavori di scrittura e traduzione.

Analisi delle tendenze della gig economy di COVID-19 per scrittori e traduttori freelance

La pandemia di COVID-19 ha innescato un interesse per la lavorare da casa posti di lavoro in tutto il mondo. All'inizio di marzo 2020, le ricerche su Google per lavori online e lavorare da casa hanno raggiunto il loro picco a 100 (su una scala da 0-100 dove 0 corrisponde alla mancanza di dati di ricerca, 1 corrisponde al basso interesse e 100 al picco di interesse).

Questo aumento è stato parallelo all'aumento che Appjobs.com ha osservato nell'interesse per i lavori online e il lavoro da casa. Appjobs ha unito i suoi dati con l'Online Labour Index per interpretare le tendenze che erano presenti in entrambi i set di dati basati sull'aumento dell'interesse per remoto lavoro freelance opportunità. Anche se i dati di Appjobs differiscono dall'Online Labour Index per quanto riguarda i gruppi di lavoratori che ricercano, lo studio ha prodotto le stesse tendenze e risultati simili. 

Osservazioni e analisi dei dati

I dati raccolti sia dall'Appjobs Institute che dall'OLI mostrano che complessivamente il picco più alto per le domande ricevute per la categoria di Scrittura e Traduzione è stato osservato nella seconda metà di aprile, dopo di che si è osservato un calo costante per la tendenza. 

grafico covid-19
Fonte: Online Labour Index e Appjobs.com

Fonte: Indice del lavoro online e Appjobs

Tendenze di applicazione osservate attraverso il genere durante COVID-19 - Appjobs.com 

Fonte: Appjobs.com

I dati registrati dal sito Appjobs dalle domande ricevute dai candidati maschi per la categoria di lavoro Scrittura e traduzione hanno visto un aumento di 1,5% rispetto a quelle dei candidati donne nella metà di aprile 2020. 

Complessivamente, il maggior numero di domande è stato registrato nello stesso periodo per entrambi i gruppi di genere. 

 Confronto interno per coorti di età da Appjobs.com

Fonte: Appjobs.com

Il maggior numero di candidati per la categoria Scrittura e traduzione è stato osservato tra la coorte di età di 20-30 anni, seguita dalla seconda coorte di età - candidati di età inferiore ai 20 anni. 

Il numero più basso di domande è stato registrato da richiedenti che rientrano nella coorte di età di 60 anni e oltre. 

Conclusione

Come mostrano i dati, entrambe le piattaforme OLI e Appjobs hanno notato dei cambiamenti nelle domande per le categorie Scrittura e Traduzione. Questo cambiamento è stato più evidente nella seconda metà di aprile, con un picco di applicazioni che sarebbe andato in costante declino. Per quanto riguarda il genere (dai dati di Appjobs.com)Un piccolo aumento è stato notato con più domande da parte dei maschi durante lo stesso periodo di tempo. Infine, il maggior numero di domande proveniva da candidati tra i 20 e i 30 anni.

Fonti

L'indice del lavoro online (OLI) dell'Oxford Internet Institute e dell'Università di Oxford fornisce statistiche del mercato del lavoro sulla gig economy online utilizzando dati presi da cinque importanti piattaforme freelance in tutte le aree di competenza. L'indice guarda il lato della domanda di lavoro freelance ed è efficace nel tracciare i cambiamenti nel mercato.

L'istituto AppJobs ha utilizzato i dati interni di Appjobs.com, analizzando le azioni e i modelli di comportamento dei loro gig worker in più di 600 città in tutto il mondo, per contribuire a questa ricerca.

Appjobs è una piattaforma online con la missione di permettere a tutti di giocare un ruolo nel mercato del lavoro attraverso l'organizzazione personalizzata flessibile opportunità di lavoro, strumenti, risorse e supporto. Appjobs ha oltre 1,3 milioni di membri in tutto il mondo ed è un datahouse per la gig economy grazie al suo accesso al mercato.


Sei interessato ad altre ricerche su COVID-19, i mercati del lavoro online e la gig economy? Vai a vedere di più da The iLabour Project: 

Ela Battal è il Content Manager di Appjobs. Si è laureata all'Université de la Sorbonne Nouvelle ed è specializzata in ricerca e sviluppo accademico.

Pubblica un commento