TOP
  /  Trovare un lavoro   /  Tutto quello che devi sapere per ottenere un lavoro da babysitter

Tutto quello che devi sapere per ottenere un lavoro da babysitter

Lavorare come babysitter è una grande opzione per te se vuoi fare un lavoro gratificante mentre guadagnare un reddito extra in un modo piuttosto flessibile. Some parents only look for babysitters during summertime but many of them need extra help throughout the year. It takes some time to meet the right family, but it always helps if you’re familiar with the various types of babysitting jobs out there: babysitter, au pair, nanny, in-casa daycare, etc. We’ve prepared a comprehensive guide to everything you need to know about lavori estivi di babysitting e posizioni a lungo termine come caregiver, compresi alcuni consigli pratici su come fare il colloquio di lavoro, scrivere un lettera di presentazione per babysittere diventare un migliore babysitter.

Come ottenere un lavoro da babysitter

Leggendo descrizioni lavoro babysitter, otterrai una visione essenziale del lavoro di babysitter. Si ottiene un migliore comprensione di cosa comporta questo tipo di lavoro, quali sono i requisiti generali, quanti soldi si possono fare, e così via. Se non avete acquisito alcuna esperienza con i bambini, sarà aiutarvi a decidere se lavorare o meno nella cura dei bambini. Anche se le babysitter esperte sono più popolari tra i genitori, anche le babysitter principianti hanno buone prospettive di essere assunte. Per aumentare le tue possibilità, segui un corso di RCP e di primo soccorso presso la tua comunità locale o un centro educativo o un ospedale. Agenzie di babysitting tendono a organizzare workshop e/o corsi per le babysitter che hanno firmato un contratto con loro prima di inviare loro informazioni sulle famiglie. Se ti iscrivi a una piattaforma online, come ad esempio Sitter, Cura, UrbanSitter, Sittercity, Bambino o MyVillageprobabilmente dovrete trovare un corso per conto vostro. 

Guida passo dopo passo su home diventare babysitter

Inizia con te prendere una decisione. I passi successivi variano a seconda dei tuoi metodi di ricerca del lavoro. Alcuni portali online e agenzie di babysitting ti accolgono solo se sei oltre i 18 annimentre per altre ci si può iscrivere come tredicenne con il consenso dei genitori. Inoltre, molte applicazioni richiedere un controllo dei precedenti personali (di terzi) o chiederle di fornire la prova della sua fedina penale e di guida pulita. Per risparmiare tempo, leggere i requisiti e i termini e le condizioni prima di presentare una domanda. Un'altra chiave del successo è scoprire quali app di babysitting operano e pagare il più nella vostra zona.

Passo 1: Applicazione e registrazione online

Per entrare in un portale online (e in un'agenzia locale), di solito devono registrarsi fornendo il tuo nome, numero di telefono e indirizzo e-mail (a volte la tua età), o utilizzando il tuo account Gmail, Facebook o anche LinkedIn. Siti che mettere in contatto le famiglie con i babysitter, pulitori, pet sitter, giardinieri e simili ti chiederanno di scegliere quello che stai cercando. Su Cura.com e MyVillage che ti aiuta a iniziare il tuo business per l'infanzia e la scuola maternaDevi anche digitare il tuo codice postale. Nella maggior parte dei casi, il la registrazione non costa nulla a meno che non selezioniate un piano a pagamento. (Il sito di CareGuide Sitter.com offre un abbonamento mensile, trimestrale e annuale. Se vuoi registrarti anche sugli altri loro siti, devi pagare separatamente per ogni abbonamento). Se ti piace Bambino (negli Stati Uniti) o Bolla (nel Regno Unito) il più, voi iniziare scaricando un'app. Alcuni siti/applicazioni online chiedere l'esclusivitàIl che significa che non puoi unirti a più compagnie. 

Passo 2: Processo di applicazione

Dopo aver premuto invia o applica, qualcuno della piattaforma contattarti. Se voi sfogliare i lavori sul sito web di un'agenzia che si autosostiene (come Sitter.com), non dovresti aspettarti un messaggio da nessuno. La maggior parte dei siti online (Sittercity per esempio) e le app richiedono di superare un controllo dei precedenti. Oltre a superare un controllo dei precedenti, devi ottenere una licenza per aprire il tuo asilo con MyVillage. Tu non devono perseguire la ricerca da soliriceverete aiuto da loro. Ci vogliono circa 10-12 settimane per ottenere tutti i documenti necessari. Durante il processo di applicazione, si può avere caricare documenti come un CV, una lettera di presentazione e/o una copia del tuo certificato di CPR/First Aid. 

Passo 3: Completa il tuo profilo

Anche se online le piattaforme differiscono in molti modi, tutti ti incoraggiano a costruire un profilo forte. Se a un genitore non piace quello che vede sulla tua pagina o sente che non la prendi sul serio, non inizierà il contatto con te o non ti manderà una risposta al tuo messaggio. E non sarà in grado di utilizzare appieno la funzione di ricerca sulla piattaforma se non si fornisce alcuna informazione. Investire sempre tempo nella costruzione del proprio profilo.

Presentarsi in modo professionale

Devi scrivere una breve introduzione in cui condividi alcuni dettagli rilevanti su di te. Se non c'è altro spazio per elencare le tue qualifiche, esperienze, competenze e le lingue che parli, riassumere anche quelli. Considerate questo testo come una sorta di lettera di presentazione per babysitteranche se dovrete lavorare sui messaggi reali. Assicuratevi che il il testo è grammaticalmente corretto e la tua professionalità traspare da questo. Usa uno strumento di scrittura digitale (Grammarly, ProWritingAid, ecc.) o chiedi a un amico se hai bisogno di aiuto con la grammatica. 

Devi anche impostare un'immagine del profiloUno che sia luminoso e di buona qualità. Usa il tuo smartphone o la tua macchina fotografica per scattarne una. Non dimenticare di sorriso e indossare qualcosa di appropriato. Se hai già lavorato con i bambini o hai bambini in famiglia, scegli una foto in cui ti mostrano con loro. A volte, invece o in aggiunta alla foto, è necessario fare un video breve. Questo è abbastanza comune per le agenzie di babysitting. 

Elenca i tuoi servizi e le tue tariffe

Mentre Cura.com permette di aggiungere alcuni dettagli (lingua madre, veicolo proprio, ecc.) separatamente, Sitter.com permette di elencare i suoi servizi (asilo nido, babysitter, ecc.), responsabilità (preparazione dei pasti, arti e mestieri, ecc.), le qualifiche (Primo Soccorso, RCP, ecc.), l'età preferita dei bambini e il numero di bambini di cui sei disposta a occuparti, tra le altre cose. Le babysitter di solito impostare una tariffa oraria, giornaliera o mensile. Voi che li determinate, ma siate aperti alla negoziazione-soprattutto se lavorerai con la famiglia per qualche mese. Leggete la tassazione in quanto potreste dover archiviare le vostre tasse da soli. 

Indica la tua disponibilità

Un portale online raramente stabilisce le ore, di solito è la babysitter che decide dove, quando e quanto spesso lavorarepart-time, a breve termine, a lungo termine, live-in e live-out, ecc. Questo vi dà la flessibilità di regolare il tuo orario di lavoro al tuo orario scolastico se studi. 

Fase 4: fare domanda di lavoro

Una volta che il tuo profilo è impostato, sei pronto a partire. Sfogliare gli annunci condivisi da genitori e inviare Se sei interessato a lavorare per loro, manda loro messaggi ben articolati ed educati. Alcune app e piattaforme limitare l'accesso a certe caratteristiche se ti abboni al loro piano gratuito. Cosa significa questo? Significa che potresti dover pagare una quota una tantum o acquistare un piano a pagamento per essere in grado di connettersi con i genitori. 

Chi contattare?

In uno scenario in cui devi trovare un lavoro, sentirai il bisogno di scrivere anche a quei genitori a cui non ti rivolgeresti altrimenti. Diciamo che siete interessati solo a lavori estivi di babysitting ma si inviano messaggi ai genitori che cercano qualcuno per l'anno scolastico. Aspettare che salti fuori qualcosa è stressante, eppure è meglio riversare le tue energie nel trattare gli annunci che descrivono persone come te.

Quando si cerca una babysitter a lungo termine, i genitori vi interrogheranno su tutto ciò che è indicato nel descrizione del lavoro di babysitter per vedere il tuo impegno nel lavoro: quanto ti senti a tuo agio a viaggiare così tanto, a lavorare subito dopo la scuola, a rimanere per molte ore, ecc. Se accetti un lavoro e lo lasci a metà, si rischia di ricevere una valutazione inferiore e una cattiva recensione. Questo è lo scenario peggiore, che evidenzia l'importanza dell'onestà e della fiducia nella babysitter-relazione genitoriale. 

Lettera di presentazione/messaggi per babysitter

Alcuni messaggi modello sono utili, ma si dovrebbe personalizzarli sempre. Questo mostrerà ai genitori che avete letto il loro annuncio. Non c'è bisogno di inviare una lettera lunga ma concisa. Spiega perché sei il migliore per il lavoro. Se non hai mai fatto domanda di lavoro, chiedi a qualcuno di controllare i tuoi messaggi. Controlla anche il testo usando uno strumento di scrittura digitale.

Leggi anche: 60+ Strumenti e applicazioni essenziali per i freelance

Passo 5: Partecipare alle interviste 

Un colloquio non è sempre parte del processo. Per esempio, quando un genitore deve fare una commissione urgente e imprevista e non ha tempo di fissarne una. Se voi accettare una richiesta su richiestaSi va sul posto e si inizia subito a lavorare. Le famiglie che cercano una babysitter a lungo termine di solito trovano il tempo per un colloquio. Se cerchi un lavoro come au pair all'esterosi terrà online. Se voi e la famiglia vivete nella stessa città, si terrà un incontro offline. Se possibile, organizza un incontro con i genitori per conoscersi meglio e condividere le vostre aspettative e preoccupazioni

Passo 6: Iniziare il tuo primo lavoro da babysitter

Se sei fortunato, vieni assunto subito dopo il primo colloquio. Ricorda non solo le famiglie, ma si può anche scegliere di programmare più interviste. A volte sono necessari alcuni incontri casuali per trovare la persona/famiglia giusta. Se si ottiene un lavoro tramite Sitter.comsi raccomanda di firmare un contratto, dettagliando i vostri compiti, lo stipendio, l'orario, il metodo di pagamento, ecc. Così non dovete preoccuparvi di nulla e avere qualcosa in mano nel caso in cui qualcosa vada storto. 

Come essere pagati

I tuoi clienti ti pagano attraverso l'app usando il tuo o il loro metodo di pagamento preferito (contanti, PayPal, deposito diretto, ecc.). Per esempio, Zūm paga i suoi autisti che trasportano i bambini attraverso deposito diretto, UrbanSitter ti chiede di scegliere contanti o credito, e Cura.com ti permette di essere pagato attraverso il loro Payments Center, ma non è un requisito. Bambino e Bolla sono senza contanti piattaforme, quindi tutti i pagamenti vengono elaborati attraverso l'app.

Valutazioni e recensioni

Dopo ogni lavoro completato, il tuo cliente valuterà e/o recensirà i tuoi servizi e tu fornirai un feedback su di essi. Per ottenere più lavori estivi di babysitting o qualsiasi tipo di lavoro da babysitter nella tua città, cerca di mantenere un punteggio alto e di raccogliere solo recensioni positive.

lavoro di babysitting

Foto di Deniz su Unsplash. Se la tua famiglia preferisce la bicicletta come mezzo di trasporto, preparati a qualche giro in bicicletta. 

Inchiodare il colloquio per un lavoro da babysitter

Se alla famiglia piace il tuo profilo e considera di assumerti come babysitter, ti inviteranno per un incontro-un'intervista. È un'opportunità per loro e per voi di conoscersi meglio e vedere se cliccate o meno. A volte i genitori lasciarti con i bambini per un po' di tempo per vedere come andate d'accordo. Se i bambini sono più grandi, di solito avere voce in capitolo su chi viene assunto come babysitter, tata, ragazza alla pari, ecc. L'intervista non deve essere difficile o spaventosa. Finché si presentarsi preparatiSe i ragazzi sanno cosa aspettarsi e si comportano in modo naturale, andrà tutto bene. 

Ecco 8 consigli per fare bene i tuoi colloqui da babysitter 

Preparati alle domande! Ci sono alcune domande standard che i genitori di solito fanno ai candidati: Cosa fai? Qual è la sua esperienza con i bambini? Cosa farebbe se il bambino si comporta male? Come gestiresti le emergenze? Quali sono le tue aspettative come babysitter? Pensa a queste domande e prepara le tue risposte in anticipo.

Siate puntuali! È ovvio, ma non si sa mai quando si finisce in un ingorgo. Essere in orario è super importante per fare una buona prima impressione. Se arrivi troppo presto, cammina un po' in giro o siediti su una panchina per un po'. Dovresti bussare alla porta cinque minuti prima dell'orario concordato. 

Sii presentabile! Non c'è bisogno di indossare un vestito o un abito elegante, ma assicurati di essere comodo e presentabile. 

Tenete pronti i vostri documenti! Qualsiasi documento abbiate dovuto presentare in precedenza, come una lettera di presentazione, un curriculum vitae o lettere di referenze, assicuratevi di averne delle copie con voi. I genitori potrebbero chiedervi di mostrarle anche durante il colloquio. 

Sii felice! È naturale sentirsi nervosi durante il colloquio. Aiuta se invece lo consideri come una piacevole chiacchierata. Questo ti aiuterà a rimanere ottimista e amichevole. Queste sono le qualità che i genitori e le agenzie cercano tipicamente nelle babysitter.

Sii onesto! Sii sincero sulle tue capacità ed esperienze, mentire su di esse non aiuta. Inoltre, le bugie potrebbero causarvi dei problemi più avanti.

Non abbiate paura di fare domande! Questo colloquio serve anche per saperne di più sulla famiglia. Se sei allergico ai gatti o ai cani, devi sapere se saresti intorno a loro mentre lavori.

Segui l'intervista! È una buona pratica inviare un messaggio dopo il colloquio, dicendo che è stato bello conoscere la famiglia e che non vedi l'ora di risentirli.

Foto di Gustavo Fring

Consigli per il babysitting: come essere un buon babysitter

Hai ottenuto il lavoro, congratulazioni! Quello che resta da fare è assicurarsi che tu sia pronto e ben preparato per questo. Le babysitter principianti imparano lungo la strada, ma essere proattivi ti aiuta a raggiungere prima il livello avanzato. Per cominciare, dedica qualche ora alla lettura di articoli sul babysitting, sui bambini e su tutto ciò che riguarda prima del tuo primo giorno.

Ecco 18 consigli che ti aiutano a fare bene il tuo lavoro

  1. Fate domande! È importante imparare il più possibile sui bambini (per esempio le loro allergie), la loro routine e le regole che devono seguire. I genitori ti diranno tutto ciò che è importante, ma fare domande ti fa sembrare più affidabile e professionale. Conoscere tutti i dettagli ti aiuterà ad ambientarti più velocemente nel lavoro.
  2. Siate sempre puntuali! Se i bambini sono più grandi, potresti incontrare a malapena i genitori perché si fidano che i loro figli stiano a casa da soli per qualche ora. Detto questo, dovresti sempre arrivare in orario e mandare un messaggio ai genitori sul tuo arrivo, se necessario. Se sei in ritardo, chiamali.3. Conoscere i bambini! Se ti occupi di bambini più grandi, essere loro amico renderà l'esperienza più divertente per loro e il lavoro più facile per te. Sappiamo che è più facile a dirsi che a farsi.4. Rimanere concentrati! Il tuo compito è quello di guardare i bambini e forse fare qualche lavoro domestico leggero. Stai lontano dal telefono ed evita di accendere la TV. Mantenete la vostra attenzione sui bambini!
  3. Sii coerente! A seconda dell'età dei bambini, darete loro degli ordini. Dovete essere coerenti quando permettete o vietate loro di fare qualcosa. Se cambiate sempre idea dopo qualche assillo, non vi ascolteranno mai e non seguiranno mai le regole stabilite per loro.
  4. Sii gentile! È possibile essere coerenti e gentili allo stesso tempo. Fate attenzione alla vostra comunicazione e non avrete alcun problema.
  5. Mantenete il divertimento! Se vi occupate di fratelli e sorelle di età diverse, tenerli impegnati vi metterà alla prova. Cerca di pensare a qualche attività adatta a ciascuno di loro. Se hai qualche abilità speciale (disegnare, cantare, ballare, ecc.) che può essere utile, usala. Se non funziona, provane un'altra, soprattutto quando non hanno compiti da fare. 
  6. Sii flessibile! Non tutti i bambini, ma molti bambini hanno sbalzi d'umore, il che costringe i genitori a riprogrammare un babysitting o vi obbliga a cambiare i piani e a trovare una nuova idea per l'intrattenimento, per esempio. Anche se questo è difficile, bisogna adattarsi se necessario.
  7. Partire presto quando si va da qualche parte! A volte i bambini hanno un appuntamento a cui non possono mancare e bisogna portarceli. I bambini hanno giorni buoni e cattivi e bisogna prepararsi a tutto. Per avere un po' di tempo cuscinetto, parti il più presto possibile.  
  8. Tenete aggiornati i genitori! Molti genitori preferiscono rimanere aggiornati mentre sono via. Se i genitori esprimono un tale desiderio, inviate loro dei testi regolarmente per fargli sapere come stanno i loro figli.
  9. Sapere cosa fare in caso di emergenza! Speriamo che non succeda nulla, ma bisogna essere pronti a tutto. Discutete con i genitori e mettetevi d'accordo sui passi da fare se succede qualcosa.
  10. Non mettere il muto al telefono! Gli smartphone hanno cambiato il modo in cui le persone comunicano. Sempre meno persone prendono il telefono per chiamare qualcuno, gli sms sono diventati molto più popolari. Per questo motivo, accendere il suono del telefono non ha molto senso. Eppure, se fai il babysitter, devi farlo per non perdere una telefonata dei genitori. 
  11. Salva i numeri importanti nel tuo telefono! Le emergenze possono verificarsi e bisogna agire il più rapidamente possibile. Salva sempre i numeri dei genitori e dei nonni. Pensa a chi sarà in contatto con te e prendi i loro numeri.
  12. Pulisci il casino! Qualsiasi attività facciate con i bambini, pulite sempre dopo aver finito. Anche se non dovete fare alcun lavoro, caricare la lavastoviglie e raccogliere i vestiti sporchi sono qualcosa che ogni genitore apprezzerebbe. Chissà, potrebbero lasciarvi una bella mancia. 
  13. Conoscere i propri compiti! Se firmi un contratto con i tuoi clienti, elencali lì. Una babysitter media si occupa solo dei bambini, ma alcuni genitori hanno delle richieste speciali. Se sai cosa ci si aspetta da te, non deluderai i tuoi clienti. 
  14. Chiacchiera con i genitori! Se non hai fretta, intraprendi alcune conversazioni con i genitori. Questo ti aiuta a costruire un rapporto di fiducia con loro, a conoscerli meglio e a sentirti più come un membro della famiglia o un amico.
  15. Ascoltate il feedback ricevuto! Anche gli assistenti all'infanzia più esperti ricevono commenti sul loro lavoro. Se non sei mai stata criticata prima, all'inizio sarà dura, ma ti abituerai. La critica costruttiva ti aiuterà a diventare una babysitter migliore. Se non sei d'accordo con quello che senti, esprimi i tuoi pensieri in modo professionale. 
  16. Rimanete in contatto! Se lavori occasionalmente con più famiglie, è una buona idea chiedere loro i loro piani. Questo ti aiuterà a pianificare in anticipo e mostrerà ai genitori che prendi sul serio il tuo lavoro. Inoltre, se vuoi passare da lavori estivi di babysitting ai lavori di babysitting a lungo termine, non esitate a chiamare o a mandare un'e-mail alle famiglie, o chiedete loro il vostro ultimo giorno se hanno bisogno di qualcuno da settembre.

 

[wp-faq-schema title="FAQ" accordion=1]

——————

CONTENUTO CORRELATO

Barbara è una giornalista formata, che lavora nel campo dei media dalla fine del 2009. Ha conseguito un master in Scienze della Comunicazione e Studi Cinematografici e ha frequentato diversi corsi indipendenti poiché crede nella formazione permanente. La sua passione per i contenuti (audiovisivi e scritti) l'ha portata a lavorare su progetti legati alla programmazione cinematografica, alla produzione e gestione di contenuti, alla gestione dei social media, alla gestione di eventi e al project management. Le piace fare ricerca e condividere la conoscenza acquisita con gli altri.