TOP
  /  Suggerimenti e trucchi   /  4 consigli per farcela come babysitter

4 consigli per farcela come babysitter

Lo racconteremo con sincerità:

Prendersi cura dei bambini è sicuramente un lavoro impegnativo. Sei responsabile del benessere di altre persone per un breve periodo di tempo - e questo può essere un compito piuttosto impegnativo! Il lavoro può essere estremamente impegnativo e allo stesso tempo gratificante.

Ma ecco la cosa più importante:

Ogni volta che si chiede ad una ex babysitter o ad una ragazza alla pari delle loro esperienze precedenti, si sentono storie meravigliose o orribili. Perché? Beh, è semplice, e la fortuna è difficilmente la ragione di ciò.

Ci sono un paio di cose che devi prendere in considerazione quando fai domanda per un lavoro da babysitter. Se finirai per avere una buona esperienza o una piuttosto sgradevole, dipende 80% da questi fattori e la tua capacità per destreggiarsi con tutti loro.

Ma non preoccupatevi! Ti insegneremo esattamente come tirare le corde!

Ecco 4 consigli per avere successo come babysitter/tata/au pair!

consigli per il babysitting

1. Comunicazione

Ve lo diciamo noi:

Il vero babysitting non ha nulla a che vedere con i rilassati programmi televisivi che tutti guardiamo. Nella realtà, i genitori sono più cauti, e ai potenziali babysitter/tate/au pair viene spesso richiesto di prendere parte a un processo di reclutamento in tre fasi. Ma non dovreste vedere questo come un enorme ostacolo, è piuttosto un'opportunità per diventare migliori nella comunicazione e nel babysitting in generale!

Sii la migliore tata del tuo quartiere!

La chiave per renderlo sicuro e sano attraverso il processo di reclutamento, ma anche attraverso il lavoro seduto è comunicazione.

Vi devono essere fatte molte domande, ma chiedete altrettanti in cambio. Al fine di conoscere come comportarsi con i bambini di cui ti occupi, devi chiedere ai genitori come sono i loro figli, qual è la loro personalità, quali giochi preferiscono, o cosa fanno di solito nei giorni di pioggia in casa. Fate domande, associate liberamente.

Mostrare un grande interesse per le attività preferite dei bambini, i loro gusti e le loro antipatie vi aiuterà a ottenere il lavoro e in realtà sapere cosa fare quando ci si siede. L'assistenza all'infanzia è uno di quei settori in cui i datori di lavoro possono davvero diventare la tua famiglia adottiva. E questo è molto carino!

Suggerimento: Siate onesti e non scendete a compromessi. Se senti che la famiglia non fa per te, non costringerti a lavorare per loro. Trovatene un'altra! A lungo termine, è una vittoria per voi e anche per loro.

2. Dentro e fuori il tuo quartiere

Ci sono molte cose da considerare quando si decide la famiglia. Alcune persone vogliono trasferirsi all'estero, per esempio, ed essere una ragazza alla pari, altri potrebbero voler trovare una bella e amichevole famiglia nella città in cui già vivono. Entrambi sono comprensibili e hanno i loro vantaggi e svantaggi.

consigli per il babysitting

Ma il fatto è questo:

Trasferirsi all'estero richiede che tu sia preparato a vivere in un altro paese, e probabilmente a vivere con la famiglia. In questo caso si guadagna e non si deve spendere per il cibo e l'alloggio. Può succedere che tu scelga e venga scelto per la lingua (o le lingue) che sai parlare. (A volte agli au pair viene fornito un intero appartamento, dipende molto dalla famiglia). Le babysitter e le tate tendono a fare le pendolari, quindi devono tenere conto di quanto tempo ci vuole per arrivare al lavoro.

Questo è quanto:

Pensa a quanto vuoi passare con i bambini. Puoi impegnarti a fare da babysitter 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 e trasferirti all'estero, o è meglio un'assistenza part-time nel tuo quartiere? Ti adatteresti facilmente a un nuovo ambiente e vorresti davvero viaggiare o, semplicemente, vorresti qualche spicciolo mentre vai a scuola? Sei tu a decidere le condizioni!

3. Competenze e compiti pedagogici

Non basta essere preparati, bisogna anche sapere quali sono i vostri compiti. Prima di iniziare il lavoro tu e la famiglia (genitori e figli) dovreste sedervi e discuterne. Potresti voler sapere se i bambini possono guardare la TV o se questo è strettamente proibito. Fate domande sui loro routine quotidiana così come chiedere linee guida se è necessario.

Inventa giochi o attività per conto tuo! Sperimentate! Se il primo gioco fallisce, provane un altro. Fate ricerche chiedendo ai bambini cosa gli piace! E nel frattempo insegnate loro delle cose.

Con ogni gioco che inventate, dovreste considerare cosa ne ricavano i bambini. Cosa insegnerà loro? Ma non stressatevi - non dovete inventarvelo da soli. Basta fare i compiti - ci sono un sacco di attività di apprendimento su internet!

Questo impressionerà i genitori e tu riuscirai a mantenere il tuo lavoro di babysitter per un tempo più lungo.

consigli per il babysitting

4. Responsabilità e sicurezza

Come già detto, sei responsabile del benessere degli altri, quindi devi comportarti di conseguenza. Non devi mettere nessuno in pericolo! Sii il più attento possibile!

Certo, a volte succedono incidenti, i genitori sanno anche questo. Fate una conversazione su problemi di salute come le allergie, l'asma o altri condizioni preesistenti che sono presenti nella vita del bambino. Chiedere contatti di emergenza, e discutere con la famiglia su cosa fare in caso si verifichi un evento inaspettato e pericoloso.

E se vuoi davvero diventare un professionista

Si consiglia di avere familiarità con come fare la rianimazione cardiopolmonare (CPR), in altre parole come aiutare nel caso in cui qualcuno non riesca a respirare o abbia difficoltà con esso.

Buono a sapersi: La procedura è diversa quando neonati o bambini più grandi hanno bisogno di supporto.

Sei interessato al lavoro di babysitter? Controlla le opportunità in USA: Miami, Los Angeles, NYC, Chicago, San Francisco, Boston, Dallas, Houston, Las Vegas, Portland e altre città degli Stati Uniti; nel Regno Unito: Londra, Leeds, Manchester, Liverpool, Birminghamin Canada: Toronto, Ottawa, Montreal, Vancouver, Calgary, Edmontone in Australia: Sydney, Melbourne, Brisbane e Perth.

Paulina Bajorowicz è entrata in Appjobs nel novembre 2018 e ora è la Content Marketing Specialist. Gestisce il blog di Appjobs e i canali dei social media, coordina le attività di outreach e collabora con giornalisti e creatori di contenuti intorno alla gig economy.

it_ITItalian